Comune di Torre di Mosto

Ordinanza urgente: trattamento straordinario adulticida contro la zanzara del genere culex per la prevenzione dell'infezione da virus west nile nel territorio comunale in via Tezze.

Pubblicata il 07/09/2018
Dal 07/09/2018 al 09/09/2018

Ai fini della massima diffusione dell'ordinanza del Sindaco R.G. n. 47 del 07.09.2018, si riporta di seguito il testo di tale atto, pubblicato all'Albo Pretorio online e altresì scaricabile in copia dalla sotto riportata sezione "Allegati":
 
I L   S I N D A C O

PREMESSO :
  • che il Sindaco è l'autorità sanitaria locale cui compete l'emanazione dei provvedimenti contingibili ed urgenti in materia di sanità ed igiene pubblica a carattere locale;
  • che il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell’Azienda ULSS 4 Veneto Orientale ha comunicato, in data 04.09.2018  al Comune di Torre di Mosto, un caso di West Nile di un residente a Torre di Mosto in via Tezze, trasmessa dalla zanzara Culex Pipiens;
 
VISTE le indicazioni impartite dalla Regione Veneto attraverso il “Piano Regionale e il Piano Nazionale di sorveglianza e risposta ai virus West Nile e Usutu” per la gestione delle emergenze sanitarie da malattie trasmesse da vettori, che dispongono l’effettuazione di interventi adulticidi, larvicidi e di eliminazione dei focolai larvali per un raggio minimo di 200 metri dal luogo dove si sono manifestati i casi di contagio con possibilità di ampliare detto raggio d’azione;
 
RILEVATO che nel territorio di questo Comune è presente la zanzara Culex Pipiens vettore competente per la trasmissione di questi agenti virali;
 
RILEVATO:
  • che, secondo le indicazioni della Locale ULSS 4 - Veneto Orientale,  la zona di intervento ritenuta necessaria per intensificare la lotta larvicida è un’area con un raggio di 500 mt dall’abitazione della persona contagiata ubicata in via Tezze di questo Comune, mentre l’intervento straordinario adulticida verrà effettuato per un raggio di  200 mt nell’area territoriale compresa tra l’innesto della strada comunale Via Tezze con l’omonima strada comunale del Comune di Cessalto;
  • che l’intervento straordinario nella predetta area ricadente nel territorio del Comune di Cessalto verrà eseguito da quest’ultimo, con l’adozione di apposita ordinanza;
 
CONSIDERATO che, fatti salvi gli interventi di competenza dell’Azienda Sanitaria relativi alla sorveglianza ed al controllo dei casi accertati o sospetti di malattie trasmesse da insetti vettori, l’intervento principale per la prevenzione di questa malattia è la massima riduzione possibile della popolazione/densità di tali insetti, rafforzando la lotta preventiva e agendo principalmente tramite la rimozione dei focolai larvali e adeguati trattamenti larvicidi e adulticidi;
 
VISTA la necessità di intervenire a tutela della salute e dell’igiene pubblica per prevenire e controllare malattie infettive trasmissibili all’uomo attraverso la puntura d’insetti vettori;
 
CONSIDERATA la necessità di provvedere a un’adeguata pubblicizzazione del presente provvedimento, mediante fonte di comunicazione rivolte ai soggetti pubblici e privati, ai cittadini ed alla popolazione presente sul territorio comunale;
 
VISTE:
  • la Legge 23 dicembre 1978, n. 833, “Istituzione del servizio sanitario nazionale” con particolare riferimento all’art. n. 13 del Capo I del Titolo 1 (“Attribuzione dei comuni”) e dell’articolo 32, comma 3, (“Funzioni di igiene e sanità pubblica e di polizia veterinaria”);
  • la Circolare del Ministero della Salute “il Piano Nazionale di sorveglianza e risposta ai virus West Nile e Usutu - Anno 2018”;
  • la Circolare Regionale “Piano Regionale di Sorveglianza Integrata e Misure di lotta ai vettori. Anno 2018;
  • le indicazioni tecniche contenute nelle “Linee guida per il controllo di Culicidi potenziali vettori di arbovirus in Italia” predisposte dall’Istituto Superiore di Sanità;
 
VISTI gli artt. 50 e 54 del D.Lgs. 18.08.2000, n. 267;
 
O R D I N A
 
A tutti i residenti, amministratori condominiali, operatori commerciali, gestori di attività produttive, ricreative, sportive e in generale a tutti coloro che abbiano l’effettiva disponibilità di aree aperte nella zona con un raggio di 200 mt nell’area territoriale compresa tra l’innesto della strada comunale Via Tezze con l’omonima strada comunale del Comune di Cessalto (km 0+000 SP 62), in adempimento a quanto pervenuto dalla Locale Azienda Sanitaria (ULSS 4) con nota in data 04.09.2018 (assunta al protocollo comunale n. 6875 del 05.09.2018) e comunque seguendo le indicazioni operative del protocollo di emergenza:
  • di permettere l’accesso degli operatori della ditta incaricata del servizio di disinfestazione, per l’effettuazione dei trattamenti larvicidi, adulticidi e la rimozione di eventuali focolai larvali presenti in area cortiliva privata;
  • di chiudere le finestre durante le ore di esecuzione del trattamento di disinfestazione adulticida nelle aree private e nelle aree stradali pubbliche interessate, a partire dalle ore 5:00 alle 8:00 del giorno 8 settembre 2018 e comunque fino al termine delle operazioni, salvo diverse disposizioni impartite dal personale dell’Azienda ULSS 4 – Veneto Orientale.
 
O R D I N A    I N O L T R E
 
Ai soggetti gestori, responsabili o che ne abbiamo l’effettiva disponibilità, di aree strutturate con sistemi di raccolta delle acque meteoriche (privati cittadini, amministratori condominiali, società che gestiscono le aree di centri commerciali, ecc.) di:
  • attenersi a quanto prescritto dagli operatori addetti alla attività di rimozione dei focolai larvali per evitare che tali focolai abbiano a riformarsi;
  • affiggere la copia della presente ordinanza negli spazi di ingresso dei corpi scala delle proprie abitazioni;
  • evitare l’abbandono definitivo o temporaneo negli spazi aperti pubblici e privati, compresi terrazzi, balconi e lastrici solari, di contenitori di qualsiasi natura e dimensione nei quali possa raccogliersi acqua piovana ed evitare qualsiasi raccolta d’acqua stagnante anche temporanea;
  • procedere, ove si tratti di contenitori non abbandonati bensì sotto il controllo di chi ne ha la proprietà o l’uso effettivo, allo svuotamento dell’eventuale acqua in essi contenuta e alla loro sistemazione in modo da evitare accumuli d’acqua a seguito di pioggia; diversamente, procedere alla loro chiusura mediante rete zanzariera o coperchio a tenuta o allo svuotamento settimanale sul terreno, evitando l’immissione dell’acqua nei tombini;
  • trattare l’acqua presente in tombini, griglie di scarico, pozzetti di raccolta delle acque meteoriche, presenti negli spazi di proprietà privata, ricorrendo a prodotti di sicura efficacia larvicida reperibili presso consorzi agrari, home garden, ecc.;
  • tenere sgombri i cortili e le aree aperte da erbacce da sterpi e rifiuti di ogni genere e sistemarli in modo da evitare il ristagno delle acque meteoriche o di qualsiasi altra provenienza;
  • provvedere nei cortili e nei terreni scoperti dei centri abitati, e nelle aree ad essi confinanti incolte od improduttive, al taglio periodico dell’erba onde impedire l’annidamento di adulti di zanzara;
  • svuotare eventuali piscine non in esercizio e fontane o eseguirvi adeguati trattamenti larvicidi;
  • sistemare tutti i contenitori e altri materiali (es. teli di plastica) in modo da evitare la formazione di raccolte d’acqua in caso di pioggia;
  • chiudere appropriatamente e stabilmente con coperchi a tenuta gli eventuali serbatoi d’acqua;
  • stoccare i copertoni, dopo averli svuotati di eventuali raccolte d’acqua al loro interno, al coperto o in contenitori dotati di coperchio o, se all’aperto, proteggerli con teli impermeabili in modo tale da evitare raccolte d’acqua sui teli stessi.
Precauzioni da adottare:
  • prima del trattamento adulticida nei giorni e orari sopraindicati: raccogliere la verdura e la frutta degli orti pronta al consumo o proteggere le piante con teli di plastica in modo che non sia direttamente investita dal prodotto insetticida;
  • tenere al chiuso gli animali domestici e proteggere i loro ricoveri e suppellettili (ciotole, abbeveratoi, ecc.) con teli di plastica;
  • durante il trattamento adulticida nei giorni e orari sopraindicati: restare al chiuso con finestre e porte ben chiuse e sospendere il funzionamento di impianti di ricambio d’aria.
In seguito al trattamento si raccomanda:
  • di procedere, con uso di guanti lavabili o a perdere, alla pulizia con acqua e sapone di mobili, suppellettili e giochi dei bambini lasciati all’esterno e che siano stati esposti al trattamento;
  • in caso di contatto accidentale con il prodotto insetticida lavare abbondantemente la parte interessata con acqua e sapone.
 
I N F O R M A
 
  • che per qualsiasi informazione è a disposizione l’Ufficio Tecnico del Comune – Ufficio (tel. 0421.324440-2);
  • che quanto disposto dal presente provvedimento è da intendersi quale misura cautelativa in attesa del completamento delle verifiche già in corso da parte degli uffici competenti;
  • che è data adeguata pubblicità al presente provvedimento, mediante pubblicazione all’albo pretorio del Comune e del sito internet e diffusione nei locali pubblici, nonché - essendo il presente atto destinato ad una pluralità di soggetti determinati - mediante recapito diretto agli interessati, residenti o svolgenti attività nelle aree incluse nella perimetrazione indicata;
  • che il presente provvedimento venga  trasmesso  al 2° Settore tecnico Urbanistico,  alla Polizia Locale ed in copia all’ULSS n. 4 Veneto Orientale - Dipartimento di Prevenzione oltre che al Comune di Cessalto essendo parte del territorio di che trattasi interessato dal potenziamento degli interventi larvicidi (in quanto posto entro il raggio 500 mt);
  • che per l’inottemperanza al divieto imposto dalla presente ordinanza è prevista una sanzione amministrativa da € 25,00 a € 500,00;
  • che ai sensi dell’art. 3, comma IV, della legge 07.08.90 n. 241, contro il presente provvedimento è ammesso ricorso al TAR entro 60 (sessanta) giorni dalla data di efficacia del provvedimento stesso, oppure - in alternativa - ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 (centoventi) giorni dalla data medesima.
 
A norma dell’articolo 8 della Legge n. 241/90, si rende noto che il procedimento in essere è di competenza del 2° Settore tecnico Urbanistico del Comune di Torre di Mosto (Ing. Elis Zoppelletto).

 

Allegati

Nome Dimensione
Allegato Ordinanza intervento straordinario zanzare via Tezze.pdf 89.09 KB


Facebook Twitter